Il Rendering, questo sconosciuto

La parola rendering per molti non avrà alcun significato, probabilmente qualcuno può pensare che sia uno dei molti neologismi di derivazione anglosassone usati dagli informatici.

Io uso la parola rendering per indicare una “foto virtuale”. Infatti il rendering è un processo che permette di rappresentare come in una fotografia un oggetto disegnato col computer.

In altre parole è possibile disegnare un qualcosa (reale o immaginario) e poi fargli una specie di foto.
Questa foto può essere contestualizzata (l’oggetto viene inserito in un set fotografico) oppure rappresentare il singolo oggetto, in questo caso si parla di still life.

Va da sé che il rendering ha notevoli vantaggi: posso fare delle foto ad oggetti che ancora non ho creato, pensate che benefici e che risparmio.

Posso creare un catalogo di mobili in meno tempo, senza averli prodotti realmente e contestualizzarli in ambienti in cui non sarebbe mai stato possibile nella realtà. Fantastico!

Oppure posso fare una foto di un ambiente che esiste ed inserirci un oggetto che ancora non esiste. A cosa serve? Semplice, per esempio vorrei vedere come sarebbe la mia casa se invece che essere ad un piano diventasse a due piani.

Secondo te come vengono creati molti cartoni animati? Attraverso dei rendering.

Il rendering come la fotografia può avere mille utilizzi, l’importante è che sia fatto bene così come noi li facciamo!

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

INVIA